Regolamento dei campionati del mediterraneo


Regolamento dei campionati del mediterraneo

REGOLAMENTO

Approvato a Parigi il 6 novembre 2010. Modificato a Roma il 17 novembre 2013

I – OGGETTO

1.1 Sviluppare la scherma nei paesi del Mediterraneo

1.2 Rinforzare i legami di amicizia tra gli schermitori dei paesi mediterranei

II – ORGANIZZAZIONE

2.1 L’organizzazione dei Campionati è affidata dall’A.G. scegliendo tra le candidature proposte dalle Federazioni Nazionali che aderiscono alla CoMEs.

2.2 In caso di difficoltà che dovessero verificarsi dopo la decisioni presa, il C.E. potrà trovare le soluzioni necessarie e comunicarle a tutte le Federazioni del bacino mediterraneo. La decisione dovrà essere giustificata.

2.3 La data di svolgimento è prevista nell’ultimo week-end di gennaio

2.4 La data può essere cambiata dal C.E. solo in presenza di seri motivi che il presidente deve comunicare alle Federazioni aderenti subito dopo la decisione adottata.

III – PROGRAMMA DELLE PROVE

3.1 Il programma delle prove dei Campionati Mediterranei comporta 20 prove, 6 individuali di fioretto maschile e femminile, spada maschile e femminile, sciabola maschile e femminile per i cadetti ( -17 anni), 6 individuali fioretto maschile e femminile, spada maschile e femminile, sciabola maschile e femminile per gli juniores ( -20 anni), 6 individuali fioretto maschile e femminile, spada maschile e femminile, sciabola maschile e femminile per i giovanissimi ( -16 anni) e 2 a squadre Juniores. Le squadre saranno maschili e femminili ; saranno composte da tre schermitori che tireranno in tre armi diverse. Potranno essere schierati atleti juniores o cadetti

3.2 Durata delle prove.

I Campionati saranno programmati in tre giorni

Primo giorno :

- Prove individuali CADETTI : SPM-FF-SCM-SPF-FM-SCF

Gironi da 7 o 6 a seconda del numero dei partecipanti,

Tabellone da 64 incompleto ; a seguire tabelloni da 32,16,8

SEMIFINALI Primi assalti SPM, FF, SCM, SPF, FM, SCF su sei pedane

SEMIFINALI Secondi assalti SPM, FF, SCM, SPF, FM, SCF su sei pedane

FINALI

- Saranno premiati i primi quattro classificati.

Secondo giorno :

- Prove individuali JUNIORES : SPM-FF-SCM-SPF-FM-SCF

Gironi da 7 o 6 a seconda del numero dei partecipanti,

Tabellone da 64 incompleto ; a seguire tabelloni da 32,16,8

SEMIFINALI Primi assalti SPM, FF, SCM, SPF, FM, SCF su sei pedane

SEMIFINALI Secondi assalti SPM, FF, SCM, SPF, FM, SCF su sei pedane

FINALI

- Saranno premiati i primi quattro classificati

Terzo giorno :

- Prove a squadre MASCHILE e FEMMINILE JUNIORES

Tabelloni da 16 o 32 incompleto – Maschile, Femminile

Tabelloni da 8 – Maschile, Femminile

FINALE – Maschile

FINALE – Femminile

Saranno premiate le prime quattro squadre classificate.

Saranno fatti tutti gli incontri di classificazione.

- Prove individuali GIOVANISSIMI : SPM-FF-SCM-SPF-FM-SCF

Gironi da 7 o 6 a seconda del numero dei partecipanti,

Tabellone da 64 incompleto ; a seguire tabelloni da 32,16,8

SEMIFINALI Primi assalti SPM, FF, SCM, SPF, FM, SCF su sei pedane

SEMIFINALI Secondi assalti SPM, FF, SCM, SPF, FM, SCF su sei pedane

FINALI

- Saranno premiati i primi quattro classificati

3.3. Gli orari sono proposti dalla federazione organizzatrice e approvati dal Comitato Esecutivo della CoMEs. Gli orari della terza giornata sono stabiliti dal DT in funzione del numero di squadre iscritte.

IV – DATE E SEDI DELLE PROVE

4.1 I Campionati sono organizzati una volta all’anno.

4.2 Per principio sono organizzati da paesi diversi, a turno.

4.3 La data è decisa e fissata dall’assemblea Generale o dal Comitato Esecutivo della Confederazione. In linea di principio la data è prevista a fine gennaio.

V – PARTECIPANTI

5.1 I Campionati sono aperti a tutte le federazioni del bacino mediterraneo.

5.2 Il Comitato Esecutivo della CoMEs può invitare, ogni anno, due federazioni di paesi che non costeggiano il Mare Mediterraneo, ma che vi hanno loro interessi.

5.3 Per decisione dell’AGO del 2004, la federazione portoghese è invitata a tutte le edizione dei campionati.

5.4 Per decisione dell’AGO del 2009, la federazione giordana è invitata a tutte le edizione dei campionati.

5.5 Ogni federazione mediterranea che ha pagato la quota annuale alla CoMEs può partecipare a tutte le prove individuali e a squadre con un massimo di 2 schermitori per arma.

5.6 Il limite di età dei tiratori è :

    • 17 anni alla data del 31 dicembre dell’anno di svolgimento per i CADETTI
    • 20 anni alla data del 31 dicembre dell’anno di svolgimento per gli JUNIORES
    • 15 anni alla data del 31 dicembre dell’anno di svolgimento per i Giovanissimi

5.7 Gli atleti CADETTI e JUNIORES devono essere in possesso di licenza F.I.E. valida per l’anno di svolgimento. Non è richiesta la licenza F.I.E. ai Giovanissimi, ma è obbligatoria quella del loro paese.

5.8 Per le prove individuali le nazioni possono iscrivere tre (3) schermitori al massimo per ciascuna arma. Per le prove a squadre le nazioni possono partecipare con 1 squadra per sesso.

VI – ORGANIZZAZIONE

6.1 Il Comitato Organizzatore è l’insieme delle persone che hanno l’incarico di organizzare la competizione.

6.2 Gli impianti devono poter ospitare, al minimo, sei isole di due pedane ciascuna, o tre isole con quattro pedane ciascuna, oltre la pedana per le finali.

6.3 L’organizzazione è affidata a un Direttorio Tecnico.

6.4 Il Direttorio Tecnico è composto da 2 membri. Un posto è riservato a un rappresentante del paese organizzatore, un secondo posto è riservato a un membro della Commissione Tecnica della CoMEs e un terzo è riservato a un membro della Commissione Arbitrale della CoMEs, designati entrambi dal Comitato Esecutivo.

6.5 Il delegato alla designazione degli arbitri, è scelto dal Comitato Esecutivo tra i membri della Commissione d’Arbitraggio.

6.6 Il controllo del materiale d’organizzazione e dell’equipaggiamento degli schermitori deve essere effettuato secondo le regole che figurano nel « regolamento del materiale » della F.I.E.. Il controllo è demandato a personale del Comitato Organizzatore.

6.7 Il controllo del materiale è obbligatorio. Un apposito luogo sarà previsto presso l’albergo scelto come sede dell’organizzazione. Il controllo deve essere fatto al più tardi la vigilia del debutto delle competizioni.

VII – FORMULA DELLE PROVE

7.1 Prove individuali : 1 turno di gironi da 7 tiratori. Se i gironi non sono completi il paese organizzatore può completare i gironi in maniera che siano omogenei.

7.2 Non sono previste eliminazioni nel turno a gironi.

7.3 Il tabellone d’eliminazione diretta senza ripescaggio sarà composto partendo dagli indici ottenuti dai tiratori nel girone. In caso di uguaglianza di indici, il D.T. procederà a un tiraggio a sorte.

7.4 Per la classificazione degli schermitori al fine della composizione dei gironi, il D.T. terrà conto dei seguenti elementi :

    • Per gli juniores la classifica F.I.E. attualizzata all’inizio dei campionati del Mediterraneo,
    • Per i cadetti la classifica europea attualizzata all’inizio dei campionati del Mediterraneo,
    • Per i giovanissimi le indicazioni dei Capi Delegazione

La classificazione dei tiratori Cadetti e Juniores non classificati si farà con tiro a sorte.

7.5 Prove a squadre : Le squadre sono maschili e femminili. Sono composte da tre schermitori che tirano in armi differenti.

7.6 L’ordine degli assalti è : Spada, Fioretto, Sciabola, Sciabola, Fioretto, Spada.

7.7 Gli incontri si disputano a 30 stoccate, a staffetta, andata e ritorno con assalti di 5 stoccate..

7.8 Ogni incontro di 5 stoccate ha una durata massima di 3 minuti.

7.9 Ogni schermitore tira a un’arma differente.

7.10 Le nazioni possono partecipare solo con 1 squadra per sesso.

7.11 Le squadre prendono posto, nel tabellone dei 32 o 16 ordinate per punteggio.

7.12 L’incontro per il terzo posto non viene disputato. A partire dal 5° posto verranno disputati tutti gli incontri di classificazione Per i posti da 1 a 8 sono, quindi, disputati tutti gli incontri per il piazzamento finale. A partire dalla 9^ posizione, le squadre sono classificate tenendo conto del posto d’entrata nel tabellone di E.D.

7.13 Per la composizione dei tabelloni delle squadre si tiene conto dei punti acquisiti nelle prove individuali. I punti sono assegnati ai tiratori secondo la loro classifica nella prova individuale:

A) 1 punto al primo classificato, 2 punti al secondo classificato, 3 punti al terzo classificato, e così a seguire sino all’ultimo classificato.

B) La testa di serie è la squadra che ha il punteggio dei suoi componenti più basso e occupa il 1° posto nel tabellone dell’E.D.

C) In caso di parità di punteggio tra due o più squadre, il D.T. assegna i posti a sorteggio.

Se un tiratore non ha preso parte alla gara individuale, ma è membro di una squadra, gli viene assegnato lo stesso punteggio dell’ultimo classificato nella prova individuale dell’arma per la quale risulta iscritto nella prova a squadre.

VIII – ARBITRAGGIO

8.1 Ogni federazione partecipante ai Campionati, deve portare un arbitro iscritto nelle liste (A e B) F.I.E.dell’anno in corso, a partrire da tre tiratori iscritti. Se una federazione non porta alcun arbitro, il CE della CoMEs può applicare le sanzioni previste dai regolamenti F.I.E.; queste somme saranno versate al paese organizzatore

8.2 Il paese organizzatore supporta l’arbitraggio dei Campionati designando i migliori dei suoi arbitri nazionali o internazionali.

8.3 In caso di necessità il Comitato Esecutivo può convocare un numero massimo di 4 arbitri appartenenti a paesi neutrali. Tutte le spese di partecipazione di questi arbitri sono a carico della CoMEs. Secondo le tariffe F.I.E.

IX – CONDIZIONI FINANZIARIE

9.1 La federazione organizzatrice assume le spese derivanti dall’organizzazione materiale delle gare.

9.2 La federazione organizzatrice prende in carico le spese di viaggio e di soggiorno dei membri del Direttorio Tecnico (della Commissione Tecnica e della Commissione Arbitrale della CoMEs).

9.3 Ogni federazione partecipante si fa carico delle spese di viaggio e di soggiorno della sua delegazione.

9.4 Ogni iscritto deve versare una quota di partecipazione. Il suo ammontare è stato fissato dal CE dela CoMEs. Attualmente l’ammontare delle quote è il seguente :

    • Gare individuali : € 10,00 per tiratore
    • Gare a squadre : € 30,00 per squadra

9.5 Il paese organizzatore è dispensato dal diritto di iscrizione per i propri atleti.

9.6 Le federazioni sono ammesse alle competizioni solo se in pari con il versamento delle quote annue.

9.7 Le federazioni invitate versano la stessa cifra della quota annua prevista per le federazioni aderenti.

X – ISCRIZIONI

10.1 I Campionati del Mediterraneo di scherma sono aperti a tutte le federazioni mediterranee e alle federazioni invitate.

10.2 Gli atleti devono rispettare il limite di età al 31 dicembre dell’anno di svolgimento delle gare.

10.3 La federazione del paese organizzatore deve inviare gli inviti ufficiali e il programma orario delle prove a tutte le federazioni del bacino mediterraneo e a quelle invitate, senza eccezioni, almeno 3 mesi prima della data di svolgimento dei campionati. Le stesse informazioni saranno pubblicate sul sito Internet della CoMEs (www.comes-confmed.org).

10.4 Le federazioni partecipanti devono annunciare la loro presenza alla federazione del paese organizzatore almeno un mese prima dello svolgimento dei campionati.

10.5 Le iscrizioni per le gare individuali degli Juniores e dei Cadetti devono essere fatte sul sito Internet della F.I.E.quando previsto, quelle dei Giovanissimi devono essere fatte direttamente alla nazione organizzatrice

10.6 Le iscrizioni per le gare a squadre sono effettuate nel corso della riunione dei Capi Delegazione prevista alla vigilia dei campionati.

10.7 Nel corso della stessa riunione vengono versate al Tesoriere della CoMEs le quote di partecipazione.

XI – PREMI

11.1 Il titolo di Campione del Mediterraneo è assegnato al vincitore di ogni arma.

11.2 Gli schermitori classificati al 1°, 2°, 3° posto ricevono rispettivamente medaglie d’oro, , d’argento e di bronzo (due), indicanti il nome della prova e l’anno della competizione.

11.3 Le squadre classificate al 1°, 2° e 3° posto ricevono una targa per la squadra e una medaglia (oro, argento, bronzo) indicante il nome della prova e l’anno della competizione, per ciascuno dei suoi tiratori.

Le targhe, le medaglie e i cordoni saranno forniti dalla CoMEs.

Il paese organizzatore può offrire altri premi.

Alain Garnier

Segretario Generale

Comes - Via Tagliate, 399 (Borgo Residence) 55100 Lucca (ITA)
© Copyright Comes - Be Sport Network