Libreria dello Sport

L’ARTROSCOPIA DI CAVIGLIA – Tecnica e indirizzi terapeutici

artroscopiacaviglia

L’ARTROSCOPIA DI CAVIGLIA
Tecnica e indirizzi terapeutici

artroscopiacaviglia

Roberto Buda e Sandro Giannini

Nonostante esistano già diverse pubblicazioni sia di tecnica artroscopica della caviglia che di trattamento terapeutico abbiamo voluto raccogliere in questa monografia un’esperienza maturata nel corso di oltre 20 anni su questo argomento. L’artroscopia rappresenta una tecnica che può essere considerata di per sé “mininvasiva” e che ha permesso con il miglioramento progressivo degli strumentari e con l’aumento dell’esperienza di eseguire il trattamento di patologie sempre più complesse che, in tempi non lontani, necessitavano di una chirurgia articolata e a maggior morbilità per il paziente e quindi con tempi di recupero più lunghi. In un modo che riteniamo semplice e sintetico vengono presentate nozioni di base anatomiche, di strumentari, dei principali accessi chirurgici e la tecnica di ispezione articolare. Vengono successivamente presi in considerazione i trattamenti relativi ai principali tipi di patologia come le lesioni osteocartilaginee che hanno trovato nell’artroscopia e nella “one step surgery”, (una sola artroscopia con utilizzo di cellule staminali, aggregati piastrinici e scaffold) il trattamento più completo ed efficace dal punto di vista rigenerativo e sicuramente anche meno invasivo. Vengono trattate inoltre patologie differenti, come i vari tipi di “impingement”. Sono illustrate le indicazioni, le tecniche e i risultati preliminari del trattamento dell’artrosi, capitolo che avrà sicuramente uno sviluppo futuro rispetto all’artrodesi ed alle protesi. Grande sviluppo dell’artroscopia si è avuto anche nel trattamento delle lesioni traumatiche, come nel caso di lesioni legamentose e di fratture e sul trattamento di patologie extra articolari come la malattia di Haglund, la fascite plantare ed il neuroma di Morton, anche se su questi due ultimi trattamenti non riteniamo esistano particolari vantaggi rispetto ad una chirurgia mini invasiva aperta. L’ultima parte è stata dedicata ad una componente importante e complementare al trattamento chirurgico: la riabilitazione che se adeguatamente eseguita consente una più rapida ripresa funzionale ed un più precoce recupero dell’attività sportiva e lavorativa.
Si ringraziano i Dottori: T. Buscio, M. Cavaciocchi, M. Cavallo, F. Di Caprio, A. Ferruzzi, R. Ghermandi, D. Luciani, G. Pagliazzi, A. Parma, L. Ramponi, A. Ruffilli, S. Smeraldi, A. Timoncini e F. Vannini.

timeo

Tel. +39 051 6260473 – Fax +39 051 6268163
e-mail: info@timeoeditore.it

**


Top