PULIZIA DEL PC

Smart Defrag 3 è la nuova soluzione di IObit con cui poter effettuare la deframmentazione del disco fisso dei computer Windows ottimizzandone le prestazioni. Come gli utenti Windows sanno, i “pezzettini” dei programmi installati vengono scritti in ordine sparso sul disco fisso, un “disordine” che aumenta con il passare del tempo e con le continue installazioni e disinstallazioni dei programmi. Grazie all’utilizzo di tool appositi, come Smart Defrag, è possibile ordinare i file in maniera tale che risultino contigui. Come conseguenza, il sistema operativo potrà accedervi più rapidamente rendendo l’avvio dei programmi più immediato.

Il nuovo Smart Defrag 3 si mette in luce per una migliorata efficienza complessiva rispetto al suo predecessore. Ma andiamo con ordine.
Veloce, stabile e pensato per windows 8.x
Smart Defrag 3 è stato migliorato per essere ancora più facile da utilizzare, veloce, stabile e soprattutto pienamente compatibile con Windows 8.x. IObit ha integrato un nuovo motore che promette migliori prestazioni, sicurezza al 100% ed una migliore ottimizzazione complessiva della deframmentazione. Tutte novità che vengono illustrate all’utente durante la fase di installazione. Sulla fase di installazione è importante però sottolineare che gli utenti saranno tenuti a scegliere alcune opzioni come l’utilizzo di default di Smart Defrag al posto del tool originale di Windows. Inoltre, al primo avvio del programma partirà un wizard in cui vengono illustrate le novità del programma ma soprattutto viene chiesto di scegliere la lingua (italiano incluso) e il tema grafico (chiaro o scuro).
Grazie alla perfetta integrazione con Windows 8 è possibile inoltre inserire Smart Defrag 3 anche come Tile nell’interfaccia Medern del nuovo sistema operativo di Microsoft. L’interfaccia vera e propria del programma è stata in ogni caso rivista per offrire una migliore esperienza d’uso. Inoltre, la presenza della lingua italiana è un plus non da poco soprattutto per i neofiti. Al primo colpo d’occhio dell’interfaccia emerge immediatamente un’altra novità di Smart Defrag 3.
Oltre a visualizzare i dischi fissi presenti sul computer, IObit offre la possibilità di gestire la cartella contenente le App Modern. Cartella che potrà essere deframmentata a parte per rendere le App Modern di Windows ancora più rapide e reattive.
Per ogni disco fisso presente è possibile effettuare un’analisi per verificare il grado di frammentazione, il cui risultato viene visualizzato attraverso un comodo grafico in cui vengono evidenziati i blocchi dei dati attraverso diversi colori (personalizzabili). Successivamente, potremo avviare la fase di deframmentazione che permette di ottimizzare le prestazioni del disco fisso. Come nelle vecchie versioni del programma, rimane anche la possibilità di scegliere il livello di profondità dell’ottimizzazione. Tutti passaggi che possono essere svolti manualmente o automaticamente.
Smart Defrag 3 offre infatti la possibilità di programmare la deframmentazione automatica delle unità nella maniera più consona alle nostre esigenze (ogni giorno, ogni settimana o ogni mese). In questo modo non dovremo preoccuparci di effettuare ogni volta la manutenzione al disco fisso potendo contare così costantemente sulla massima ottimizzazione possibile. E’ consentito inoltre scegliere di deframmentare i file durante la fase di bootstrap, opportunità che si rivela particolarmente utile in quanto non sempre è possibile procedere in tal senso quando il sistema è già avviato.
Inoltre, Smart Defrag 3 è stato migliorato per consumare meno risorse del sistema in cui viene installato. In questo modo potrà svolgere tutte le operazioni senza andare a rallentare le normali attività del computer.
Per avere un computer sempre efficiente e reattivo
Smart Defrag 3 non può certo mancare nella collezioni di software presenti sul proprio computer. Testato a fondo su di un computer Windows 8.1, ha dato ottima prova di se offrendo grande velocità ed efficacia. In particolare, durante lo svolgersi dell’ottimizzazione, non si sono notati particolari rallentamenti del sistema operativo, segno che il lavoro di “dimagrimento” del programma ha avuto pieno successo.
Programmando una deframmentazione alla settimana o anche meno, a seconda quanto utilizziamo il computer, dovremo poter garantire sempre la massima efficienza.
Infine, aspetto da considerare con attenzione, Smart Defrag 3 offre tutte queste potenzialità assolutamente gratuitamente.
Tra le novità di Smart Defrag 3 troviamo:
• Nuovo motore di deframmentazione del disco rigido
• Supporto completo di Windows 8/8.1 e applicazioni Metro
• Migliorata l’efficienza della funzione Defrag e analisi del disco
• Nuova interfaccia stile metro con nuova mappa di deframmentazione
• Migliorata la stabilità del tempo di boot Defrag
• Riduzione utilizzo di memoria e risorse di sistema
• Salvataggio registri di la deframmentazione e analisi
• Correzione bug
Sistema operativo: Windows
(Freeware 11.7 MB)


Advanced SystemCare – Per festeggiare il Natale, IObit propone agli utenti una nuova skin Natalizia e una versione migliorata. La schermata di Impostazioni e Impostazioni rapide è stata ridimensionata per gli schermi piccoli e Notebook. Il database è stato ampliato ed è stato potenziato il Registry Fix per una più veloce scansione e risoluzione dei problemi.
Le novità di questa versione sono:
• Aggiunto un nuovo Brand Natalizio per celebrare il Natale
• Ridimensionata la finestra di Impostazioni e Impostazioni rapide per una visualizzazione ottimale su Notebook e piccoli schermi
• Migliorato il motore di scansione di Registry Fix per risparmiare più risorse di sistema durante la scansione
• Aggiornato e migliorato il database per la rimozione Malware, Privacy Sweep, e la protezione Surfing
• Migliorata la funzione di auto-disinstallazione
• Risolto il bug di Windows Search Service in Windows 8.1
• Eliminati i bug segnalati dagli utenti
Advanced SystemCare è sviluppato da IObit, azienda più che conosciuta nell’ambito della creazione di utility, ed è disponibile in due versioni: PRO e Free. La versione PRO mette a disposizione alcuni strumenti che nelle versione gratuita sono bloccati: questi tools sono sicuramente utili, ma non essenziali per la manutenzione del vostro sistema.
Le novità di Advanced SystemCare 7
La nuova versione 7 di Advanced SystemCare è stata notevolmente migliorata nelle sue caratteristiche di base, come l’ampliamento del database per la rimozione di malware, la maggiore affidabilità nel modificare il registro di sistema e la velocità di scansione delle vulnerabilità, il miglioramento della funzione Privacy Sweep, la pulizia dei file eliminati e il Surf Protection. Inoltre, Advanced SystemCare 7 mette a disposizione gratuitamente una delle sue caratteristiche più conosciute, AutoClean per aiutare gli utenti ad eseguire la scansione automatica e la pulizia dei PC.
Basato sul feedback degli utenti e dei risultati dei sondaggi, Advanced SystemCare 7 offre nuove funzionalità, come la protezione della homepage del browser e il motore di ricerca predefinito, la funzione Program Deactivator permette di risparmiare risorse di sistema in modo più semplice senza disinstallare le applicazioni, e la protezione Skip-UAC.
Qui di seguito i dettagli delle modifiche:
• Metro UI, nuova interfaccia utente Metro per il più facile e agevole utilizzo.
• Windows 8/8.1, Supporto a Windows 8, Windows 8.1, e IE 11.
• Nuovo Start Menu 8, Ripristino del menu Start di Windows 8.
• Nuovo Uninstaller 3, per le applicazioni e i plug in del browser.
• Nuovo Booster Driver, aiuta ad aggiornare driver obsoleti in modo sicuro e rapido.
• Nuovo Program Deactivator, attiva e disattiva automaticamente i servizi in background.
• Nuovo Manage MyMobile, aiutare a gestire, pulire, ottimizzare ed eseguire il backup di un dispositivo Android.
• Nuova protezione in tempo reale, una caratteristica leggera ma potente per proteggere il PC da malware in tempo reale.
• Nuova Homepage Protection, Protegge l’Homepage del tuo browser e il motore di ricerca dalle modifiche esterne in tempo reale.
• Maggiore Velocità di scansione e prestazioni più stabili.
• Pieno Supporto al Clean di Windows 8 per aumentare le prestazioni del sistema.
• Migliorato Privacy Sweep con Supporto a molti software.
• Supporto in tempo reale del Database aggiornamento e controllo genitori Safer Surfing.
• Nuova funzione Skip-UAC, Più veloce e facile il caricamento del programma.
• Migliore protezione contro le più recenti minacce malware.
• Completamente aggiornato i file clone Scanner, Supporto rimozione dei duplicati in un solo click.
• Migliorata la funzione Turbo Boost, prestazioni più stabili e configurazione personalizzata avanzata.
• Migliorato Explorer Disk, Supporto Rimozione file inutili scaricati da Scanning Directories.
• Migliorato il Registry Fix e vulnerabilità Fix – Maggiore velocità di scansione e prestazioni più stabili.
• Miglioramento della Privacy Sweep – Supporta IE 11, Opera 16, Chrome 30, Sony Vegas Pro 12.0, CDBurnerXP, UltraEdit20, Prezi Desktop Producer5.0, SketchUp Fai 2013, HandBrake, CuteFTP 9, Directory Opus 10, DivX Player 10, Internet Explorer 11, Adobe Photoshop Lightroom5.2, express Scribe, Gom Player, Skype Metro App, Twitter Metro, e Adobe Reader Touch
Primo avvio
Un volta avviato, Advanced SystemCare Free propone una schermata di configurazione che consente di selezionare la skin da utilizzare (classica o bianca) e la lingua italiana; solo dopo tali scelte sarà possibile passare allamanutenzione del PC.
L’interfaccia
L’interfaccia grafica di Advanced SystemCare Free è davvero accattivante e ben fatta: la manutenzione del PC avviene principalmente tramite quattro funzioni, accessibili cliccando su delle grosse icone che indicano la Cura Rapida, la Cura Profonda, la Toolbox e il Turbo Boost.
La GUI di Advanced SystemCare Free vi segnala, tramite uno Smile, lo stato della manutenzione attuale del vostro PC e mostra poi delle pubblicità con un grosso pulsante dorato che fa da link diretto per l’acquisto della versione PRO di Advanced SystemCare.
Il prezzo da pagare per una GUI così accattivante è che il software potrebbe avere qualche impuntamento se viene installato in PC datati: niente di grave, solo qualche ritardo nel rispondere ai comandi.
Se utilizzate Advanced SystemCare Free connessi al web, il programma verificherà se sono subito disponibili degli aggiornamenti e si collega al servizio Cloud dei server IObit: gli update sono sempre consigliati per ottenere unamanutenzione efficiente.
Advanced SystemCare Free attiva, inoltre, ActiveBoost, un utility che promette di migliorare automaticamente le prestazioni del PC, rilevando processi e programmi inattivi e ottimizzando CPU e RAM.
Gli Strumenti
Passiamo al vero fulcro di Advanced SystemCare Free ovvero gli strumenti di manutenzione: cliccando su “Cura Rapida”, il software ci permette la ricerca e la rimozione di eventuali malware, di riparare il registro di sistema, di trovare i collegamenti non validi, di cancellare la cronologia di sistema e di eliminare i file inutili.
Di default tutte queste opzioni sono selezionate ma il programma consente di scegliere liberamente quale disattivare. Ogni opzione è poi completamente personalizzabile tramite un menu di impostazioni, che consente, in modo molto dettagliato, di selezionare cosa analizzare e cosa ignorare.
I tempi di scansione di Advanced SystemCare Free sono variabili e dipendono sia dalle impostazioni che avete selezionato e sia dall’hardware del computer che state utilizzando; le tempistiche sono comunque in linea con la media dei software di manutenzione della concorrenza.
L’analisi del sistema avviene opzione per opzione: il software, conclusa la prima, passa alla seconda opzione selezionata così da permettervi, nel frattempo, di visualizzare i risultati delle sezioni già analizzate; davvero un’ottima scelta rispetto a quella di dover attendere la fine dell’analisi!
Una volta scelte le voci da fixare, basterà premere su “Ripara” per risolvere tutti i problemi trovati.
Come già detto, Advanced SystemCare Free consente anche di scegliere “Cura Profonda”: a differenza di quella rapida, tale strumento ricerca i malware e i problemi del registro di sistema in modo molto più dettagliato; se non bastasse, tale modalità si occupa anche di ottimizzare il sistema e i programmi di avvio, di correggere e deframmentare il disco fisso, di trovare e riparare le vulnerabilità del sistema operativo Windows e di attivare una difesa proattiva in grado di prevenire l’installazione di malware sul PC in uso.
Il set di opzioni è dunque davvero completo e, come nella scansione rapida, quasi tutte sono personalizzabili. E’ quasi superfluo ricordare che, i questo caso, i tempi di scansione si allungano notevolmente.
Gli strumenti di manutenzione e pulizia del PC di Advanced SystemCare Free non finiscono qui, vista la presenza della categoria Toolbox, ovvero di una serie di strumenti aggiuntivi sviluppati da IObit.
La navigazione di tali strumenti è davvero comoda grazie alla divisione in cinque macro categorie che sono Pulizia, Ottimizza, Ripara, Sicurezza e Controlla: non tutti gli strumenti sono già installati sul vostro computer, ma con un semplice click verrete ridirezionati al download.
Alcuni di questi, come Smart Defrag o Game Booster, sono applicativi molto conosciuti e che esistono come “stand-alone”, ovvero come programmi reperibili singolarmente. Nella Toolbox troviamo anche 4 strumenti che sono fruibili solo nella versione PRO: si tratta di Pulizia Registro PRO, Ottimizza Internet, Defrag Registro e Scansione File Duplicati.
L’ultima opzione di Advanced SystemCare Free è Turbo Boost: questa consente di aumentare la prestazioni del computer attraverso alcuni semplici passi che comprendono la disattivazione dei servizi di Windows, la disattivazione dei servizi di terze parti, la chiusura delle applicazioni in background non necessarie e l’attivazione del tema estetico base (cioè senza effetti particolari) per le finestre di Windows; tali accorgimenti consentono di avere un computer più scattante in quanto alleggerito da servizi, programmi e aspetti estetici non necessari.
Riguardo la sicurezza Web, Advanced SystemCare analizza i siti e rileva eventuali pericoli e nella SERP di ricerca di Google evidenzia con un simbolo il livello di sicurezza.
In conclusione Advanced SystemCare Free è un ottimo programma per la manutenzione del vostro sistema: facile da utilizzare e impreziosito da una GUI davvero ben fatta è sicuramente un programma da tenere sempre a portata di mano.
Sistema operativo: Windows
(Freeware 33.6 MB)


Glary Utilities è un programma gratuito per ripulire il PC e ottimizzarne le prestazioni, con ulteriori funzioni per la sicurezza e la manutenzione ordinaria del sistema. Si tratta di un software freeware che consente di eseguire le più comuni operazioni di manutenzione e pulizia del computer compatibile con tutti i sistemi operativi Windows. Il programma consente di pulire e velocizzare Windows XP, Vista e Seven in brevissimo tempo ed è pensato anche per utenti non esperti, che possono eseguire operazioni di manutenzione spesso anche particolarmente delicate ma in maniera semplice e sicura semplicemente premendo un bottone.
Glary Utilities si presenta con una interfaccia chiara e intuitiva, raggruppando gli strumenti per categoria in una classica struttura a tab. A differenza di atre soluzioni simili, Glary Utilities propone all’utente la possibilità di una manutenzione automatica con un approccio tutto in uno, il che lo rende uno dei migliori programmi per la pulizia del PC soprattutto per gli utenti non esperti.
In un solo click l’utente può procedere a pulizia registro, riparazione collegamenti, pulizia dei file temporanei, rimozione spyware eliminazione delle tracce e gestione dei programmi allo startup eliminando le esecuzioni automatiche pericolose. Chi desidera può ovviamente anche controllare per ogni singola voce le impostazioni che il software andrà a modificare avviando solo le operazioni ritenute necessarie. Altro punto di forza del programma è la sua completezza e versatilità, che lo rende una vera e propria suite per la pulizia, ottimizzazione, sicurezza e molto altro.
Tra gli strumenti di pulizia e riparazione troviamo una serie di funzioni che vanno dalla semplice cancellazione dal sistema dei file inutili per liberare spazio su disco, fino alla pulizia del registro di sistema di Windows che permette di eliminare in maniera automatica le chiavi non più usate e correggere quelle con valori errati così da migliorare le performance del computer. Altre operazioni prevedono la correzione di eventuali errori del menu start o delle scorciatoie sul desktop oltre che la disinstallazione completa dei programmi grazie all’uninstall manager. Per le operazioni più delicate, come la pulizia del registro di sistema, Glary Utilities prevede la possibilità di effettuare una copia di backup dei dati in modo da poter sempre ripristinare il sistema allo stadio precedente.
Tramite la finestra Gestione Esecuzioni Automatiche il software consente di gestire e modificare la lista di programmi che si avviano con il sistema, inclusa la possibilità di aggiungere nuove applicazioni o apportare modifiche tramite l’utility di pianificazione attività. Altra possibilità è quella di impostare un ritardo in secondi per le applicazioni rispetto all’avvio di Windows, dando una priorità ad una sull’altra.
Ottimizza Memoria permette di liberare la memoria di lavoro raggiunto un certo limite di utilizzo oppure in base all’uso della CPU in un dato momento e infine con l’auto-ottimizzazione è possibile ad esempio attivare la pulizia automatica della memoria in base alle soglie preimpostate. Deframmentazione Registro permette infine di compattare il registro aumentando la velocità del boot, correggendo eventuali errori e ottimizzando lo spazio.
La sezione Privacy e Sicurezza di Glary Utilities offre una serie di strumenti per eliminare tutte le tracce dell’uso del PC online e offline inclusi cookie, history browser e molto altro, cancellare file in maniera irrecuperabile oppure tentare il recupero di file accidentalmente cancellati, codificare e decodificare i documenti e le cartelle per una maggiore riservatezza dei dati, eliminare i file duplicati e visualizzare informazioni sull’uso del disco. La gestione dello spazio su disco include anche l’ analisi dello spazio su disco e l’individuazione di eventuali cartelle o file doppi che causano potenziali sprechi di spazio, ricerca e rimozione delle cartelle vuote e infine la divisione di grandi dimensioni in file più piccoli e maneggiabili per riunirli successivamente.
Tramite la finestra Strumenti di Sistema Glary Utilities permette infine di gestire i programmi in esecuzione in maniera simile al Task Manager di Windows con in più la possibilità di ottenere informazioni dettagliate sul processo oppure cercare direttamente informazioni su Google. Qui è infine possibile gestire gli add-ons di Internet Explorer e gli strumenti standard di Windows come CheckDisk, Deframmentazione del disco, check del file system e backup dei dati. Tramite Centro Ripristino il programma gestisce infine anche la creazione di punti di ripristino di sistema e l’avvio del ripristino vero e proprio.
Sul sito del produttore è anche disponibile una versione Pro a pagamento, con funzionalità aggiuntive.
Sistema operativo: WINDOWS
(Freeware 11.7 MB)


Wise Disk Cleaner è un’applicazione che permette di fare pulizia all’interno dell’hard disk installato nel proprio computer. Esso è infatti capace di individuare tutti quei file non più utilizzati dai programmi che li hanno creati, andando a ripulire anche gli angoli più remoti del disco fisso. La pulizia avviene a valle di una scansione che può richiedere un tempo variabile a seconda delle performance del PC e delle dimensioni del disco, ed avviene in maniera del tutto automatica: l’utente non dovrà quindi preoccuparsi di andare a scovare i file non in uso, in quanto ci penserà l’applicazione a cancellarli in maniera definitiva.
Questo programma si propone quindi come un valido alleato nella manutenzione del proprio computer: effettuare pulizie periodiche dell’hard disk è un’attività che in molti casi può apportare una serie di benefici alle prestazioni complessive del PC. Inoltre, può rivelarsi indispensabile in contesti ove lo spazio a disposizione sul disco rigido non sia particolarmente ampio, permettendo recuperare in alcuni casi anche qualche Gigabyte di spazio.
Come installare Wise Cleaner Disk
L’installazione di Wise Cleaner Disk è particolarmente semplice, grazie alla procedura guidata per il setup messa a disposizione dalla software house. Una volta scaricato il pacchetto di installazione, il cui peso è di circa 2,5 MB, è sufficiente un doppio click sulla relativa icona per lanciare il setup. Per ottenere una copia pienamente funzionante del programma, senza modificare alcun parametro, è sufficiente quindi procedere lungo le varie schermate che compongono quest’ultimo. La copia dei file richiede pochissimo tempo e dopo qualche secondo è possibile iniziare ad utilizzare il programma.
Interfaccia grafica ed utilizzo
Al primo avvio dell’applicazione viene chiesta la lingua da utilizzare nell’interfaccia grafica e tra quelle predefinite figura anche l’italiano. Tale interfaccia si mostra dunque sin da subito particolarmente semplice e ben organizzata, con un’organizzazione a schede.
La prima riguarda la pulizia normale e qui è possibile modificarne i principali parametri: viene concessa infatti l’opportunità di scegliere quali tipologie di file rimuovere (file di sistema, file multimediali e file temporanei provenienti dalla navigazione nel Web) e come agire a seconda dei casi. Ogni voce presente può essere ampliata cliccando sulla freccia presente sulla sinistra, così da avere un maggior quantitativo di dettagli. Sulla destra, invece, è possibile visualizzare un tool per la pianificazione automatica delle attività di scansione: in questo modo si può lasciare al software il compito di controllare ciclicamente la presenza di file inutili. Naturalmente è possibile anche avviare scansioni manuali mediante l’apposito pulsante.
Se la pulizia normale si offre come soluzione ideale per gli utenti meno esperti, al suo fianco figura anche una modalità di scansione avanzata con la quale è possibile selezionare una serie di opzioni aggiuntive di cui l’applicazione dovrà tenere conto nell’eseguire le analisi del disco. In particolare è possibile scegliere la partizione nella quale effettuare la scansione e le singole estensioni dei file da individuare: in tal senso sono disponibili diverse estensioni di default, scelte tra quelle che più spesso sono la causa di spazio occupato inutilmente sull’hard disk, ma è possibile aggiungerne altre manualmente.
La terza scheda riguarda invece lo snellimento del sistema: trattasi di uno strumento che permette di eliminare una serie di componenti, sia di sistema che non, ritenuti superflui dal programma. Dai file utilizzati per gli aggiornamenti di Windows ai pacchetti per le lingue non utilizzate sul PC, passando attraverso moduli ritenuti obsoleti, essi occupano in molti casi ampi spazi sul disco rigido e la loro rimozione in genere non danneggiare il corretto funzionamento del sistema operativo o di altri software.
L’ultima scheda, infine, riguarda la deframmentazione, un’operazione disponibile attraverso un apposito strumento integrato in Windows ma che può essere eseguita manualmente anche utilizzando Wise Disk Cleaner. Il consiglio in linea di massima è quello di affiancare sempre un’analisi dei file superflui ed una deframmentazione per ottenere benefici significativi in termini di prestazioni del computer.
In definitiva, Wise Disk Cleaner rappresenta una valida soluzione per la manutenzione del proprio computer, in quanto racchiude in un’unica interfaccia diversi strumenti utili per liberare spazio sul proprio hard disk e migliorare le performance di Windows. Trattasi inoltre di un’applicazione scaricabile ed utilizzabile in maniera del tutto gratuita, il che rappresenta un ulteriore punto in suo favore.
Sistema operativo: Windows
(Freeware 2.35 MB)

  • 5 SOFTWARE PER UN PC EFFICIENTE:

Mantenere il proprio computer sempre efficiente è di importanza cruciale per garantire la massima sicurezza dei dati personali, così come per scongiurare i rischi derivanti da virus, malware e altre minacce di tipo informatico. In questo articolo sono elencati cinque software utili per garantire uno stato di buona forma al proprio sistema Windows. Sono stati scelti programmi disponibili gratuitamente e in italiano, così da permettere a chiunque di ottenere il massimo dal proprio PC senza alcuna spesa o particolari difficoltà.
Microsoft Security Essentials

Nel 2009 l’azienda di Redmond ha rilasciato la prima versione di Microsoft Security Essentials(noto precedente con il nome in codice Morro), dedicato alla sicurezza del proprio sistema e disponibile gratuitamente per il download. L’obiettivo è stato fin dall’inizio quello di fornire a tutti gli utenti Windows XP, Windows Vista e Windows 7 uno strumento efficace per proteggersi controvirus, trojan, spyware e qualsiasi altra tipologia di codice maligno, senza doversi affidare a un programma sviluppato da terze parti. Dopo l’installazione il software viene eseguito a ogni avvio e si posiziona nella systray con un’icona di colore verde, che diventa arancione nel caso in cui è necessario effettuare una scansione dei file presenti all’interno del disco fisso o un aggiornamento. Ogni volta che viene rilevata una minaccia, Microsoft Security Essentials avvisa in modo tempestivo l’utente, visualizzando una finestra con tutti i dettagli sul pericolo e le operazioni da effettuare. Una precisazione: per chi utilizza un computer con piattaformaWindows 8 non è necessario scaricare MSE, in quanto risulta già integrato nel sistema operativo con il nome Windows Defender.
Auslogics Disk Defrag Free

La deframmentazione di un disco fisso rappresenta un processo importante per ottimizzare il funzionamento dell’unità, in quanto riorganizza tutti i dati contenuti nella memoria allocando ciascun file in settori contigui dal punto di vista fisico. Questo riduce drasticamente i tempi di accesso e lettura dei dati. La pratica può essere eseguita a cadenza regolare, oppure lanciandola manualmente con un apposito software. Nei sistemi operativi Windows è già incluso uno strumento di questo tipo, chiamato “Utility di deframmentazione dischi”, ma esistono programmi third party in grado di svolgere lo stesso compito in modo più veloce e caratterizzati da un’interfaccia maggiormente user friendly. È ad esempio il caso di Auslogic Disk Defrag Free, che mette a disposizione quanto necessario per la deframmentazione dei propri hard disk, con menu e comandi in italiano e semplici da utilizzare: non appena avviato, per dare il via all’operazione basta un click sul pulsante “Deframmenta”. Attenzione: Auslogic Disk Defrag Free è completamente gratuito, ma durante la fase di setup viene chiesto di aggiungere una toolbar per il browser, oltre che di impostare Ask.com come pagina predefinita per la navigazione. Ovviamente è possibile rifiutare senza compromettere in alcun modo l’utilizzo del software.
Cobian Backup

Nonostante tutte le precauzioni, a volte può purtroppo succedere di assistere all’improvvisa e prematura dipartita del proprio computer, o ancor peggio del disco fisso. Una vera tragedia nel caso di un’unità utilizzata per salvare documenti importanti, come ad esempio quelli relativi al proprio lavoro, ma anche email, fotografie, video o musica. Per scongiurare situazioni di questo tipo è bene effettuare regolarmente un backup, ovvero una copia dei documenti su un secondo hard disk, su una pendrive, caricandoli sui server di un servizio di hosting oppure di una piattaforma cloud. È possibile farlo manualmente, clonando una per una tutte le cartelle, oppure affidarsi a un programma sviluppato appositamente a questo scopo, comeCobian Backup. Si tratta di un software gratuito, ma con funzionalità avanzate come l’ esecuzione programmata di task su base giornaliera, settimanale o mensile. L’interfaccia è stata tradotta completamente in italiano (selezionare la lingua durante il processo d’installazione) e per dare il via all’operazione basta trascinare i file da copiare sull’interfaccia, con un semplice drag-and-drop.
CCleaner Free

Anche mantenere pulito il registro di sistema è di primaria importanza per chi desidera un computer sempre efficiente. I più esperti possono farlo manualmente, attraverso l’editor messo a disposizione da Windows, eseguendo il comando “regedit”, mentre tutti gli altri possono affidarsi ad alternative come CCleaner, che non richiedono conoscenze particolari. Anche in questo caso il software è completamente gratuito (la software house Piriform mette a disposizione anche le versioni Professional e Business Edition), con interfaccia tradotta in italiano. Una volta lanciato, la schermata principale è divisa in quattro sezioni: Pulizia, Registro, Strumenti e Opzioni. La prima permette di eliminare dati che occupano memoria inutilmente, come i file temporanei di Internet Explorer, mentre la seconda fa riferimento proprio al registro di sistema. Selezionandola, è possibile avviare un’analisi alla ricerca di DLL condivise mancanti, estensioni non utilizzate, applicazioni obsolete, cache e altro ancora. Eliminandole CCleaner (prima viene eseguito un backup del registro) ottimizza le prestazioni del sistema.
JetClean

L’ultimo dei cinque software segnalati è JetClean, anche in questo caso disponibile in forma del tutto gratuita (i più esigenti possono scegliere la versione Pro a pagamento) e interamente tradotto in italiano. I nomi delle cinque sezioni in cui è suddivisa l’interfaccia del programma spiegano già la loro utilità: “Pulizia del registro”, “Pulizia di Windows”, “Pulizia delle applicazioni”, “Pulizia dei tasti di scelta rapida non validi”, “Pulizia della RAM”. Uno strumento simile a quanto già visto con CCleaner dunque, ma con alcune opzioni aggiuntive, come l’ultima tra quelle elencate che serve per ottimizzare l’utilizzo della memoria RAM e rendere il PC più veloce. L’utilizzo è estremamente semplice e alla portata di tutti: una volta lanciato, JetClean mostra la modalità “1-Click”, con il pulsante “Scansione” che esegue un’analisi di tutto il sistema per scovare gli elementi da eliminare. A questo punto è sufficiente un click su “Ripara” per portare a termine il procedimento. Utile anche la voce “Strumenti”, che fornisce informazioni dettagliate su tutte le componenti hardware installate, dalla scheda madre al processore, dalla GPU al disco fisso.


Windows Repair è una semplice utility gratuita che aiuta nella gestione del sistema operativo di Microsoft, in particolar modo, consente di eseguire alcune operazioni di pulizia e manutenzione del computer.
I software che promettono di aiutarvi nella manutenzione del sistema sono ormai molteplici: ci sono quelli automatizzati che fanno tutto in un click, quelli che fanno una scansione approfondita per poi mostravi i risultati, ecc;Windows Repair è un software diverso.
Windows Repair è infatti rilasciato da Tweaking.com, un sito di guru del tweaking, ovvero di quella capacità da smanettoni di agire sulla propria macchina, sia a livello software che hardware.
Windows Repair consente di correggere i problemi del sistema fornendo delle funzionalità all-in-one e contribuisce a risolvere la stragrande maggioranza di problemi noti per Windows, compresi errori di registro, autorizzazioni ai file, problemi con Internet Explorer, Windows Update, Windows Firewall e altro ancora.
Analizziamo più in dettaglio il software: i tipi di file disponibili al download sono l’installer e la portable che, come tutti ormai sanno, consente di eseguire il software senza installazione.
Avviato il programma ci ritroviamo davanti ad una finestra rettangolare in stile windows: già in prima analisi possiamo affermare che l’interfaccia grafica user-friendly non è fra le priorità di questo software.
Windows Repair è facile da utilizzare, ma è poco accattivante e gli elementi grafici sono poveri e scarni.
La prima schermata di Windows Repair serve solo a darci il benvenuto nell’applicazione: in alto sono presenti dei tab che indicano i vari step da seguire.
Il primo passo opzionale consiste nel pulire il vostro computer dalle infezioni, prima di far partire l’analisi vera e propria; a tale scopo Windows Repair vi propone delle scorciatoie per scaricare 4 software consigliati che eseguiranno un analisi del vostro computer e lo libereranno da eventuali malware e quant’altro. I software consigliati sono: Malwarebytes, TDSS Rootkit Remover di Kaspersky, Avast Free Antivirus e ComboFix.
Il secondo passo consiste nell’analizzare il file system di Windows alla ricerca di errori vari: Windows Repair riavvierà il vostro PC e lancerà poi l’analisi del file system; anche questo è un passo opzionale prima della risoluzione dei problemi veri e propri.
Il passo numero tre è molto simile a quello precedente soltanto che riguarda i file: sempre secondo i guru diTweaking.com è infatti opportuno verificare l’integrità dei file del sistema operativo. Per far partire questa analisi basterà cliccare su “Do It”; partirà così un processo batch, con tanto di schermata in stile DOS, che effettuerà l’analisi dei file nel sistema.
Il quarto step, l’ultimo prima della riparazione, vi consente di preparare dei backup dello stato attuale del sistema. Visto che alcune modifiche effettuate dal futuro processo di pulizia possono mandare in errore il computer, meglio prevenire creando un punto di ripristino di sistema allo stato attuale e un backup del registro di Windows.
Il primo non farà altro che avviare e completare la creazione di un punto di ripristino del sistema tramite la stessa utility che Windows stesso possiede, mentre il backup del registro di sistema verrò effettuato tramite ERUT (The Emergency Recovery Utility NT) un software consigliato da Tweaking.com. Tramite la stessa schermata è possibile attivare il processo di ripristino.
Conclusi questi passi è possibile far partire il processo di pulizia vero e proprio: una cliccato su “Start Repairs” si aprirà una seconda schermata che elencherà, sulla sinistra, le 21 operazioni che consentiranno la riparazione del sistema. E’ possibile scegliere se eseguire tutti questi controlli o solo alcuni di questi, prima di fare partire la scansione.
Una volta cliccato su Start, Windows Repair farà partire tanti processi batch che analizzeranno il sistema: non ci sarà una vera GUI che guiderà l’utente nella comprensione dei processi avviati, ma tante schermate in stile DOS vecchia scuola.
Tali schermate possono essere gradevoli a chi ama il vecchio codice su schermate anonime e con simboli ASCII che ne sottolineano l’avanzamento, ma avremmo preferito schermate più accattivanti.
Le capacità di pulizia di Windows Repair sono fuori discussione: scendendo a basso livello i processi di riparazione sono precisi e affidabili. Una volta conclusi, nella sezione Repair Info sarà possibile visionare un riassunto delle operazioni effettuate e riavviando il computer le operazioni saranno completate.
In conclusione, Windows Repair è un buon software che consente di sistemare velocemente gli errori “classici” di Windows, dando così uno sprint in più al vostro computer. Il programma è gratuito e compatibile con Windows XP, 2003, Vista, 2008 & 7 (32 & 64 Bit).
Sistema operativo: Windows
(Freeware 5.4 MB)


CCleaner è un’utilità gratuita per eseguire la pulizia del sistema, la quale si caratterizza per efficienza ed immediatezza d’uso. L’utilizzo di un personal computer comporta inevitabilmente nel tempo una diminuzione delle prestazioni causata da diverse motivi, fra i quali si evidenzia un appesantimento del registro di Windows dovuto alla sua frammentazione ed alla presenza di voci inutili, chiavi orfane e tracce rimaste da precedenti disinstallazioni.
CCleaner oltre alla pulizia di sistema è in grado di occuparsi dell’eliminazione di file temporanei, della correzione del registro, della gestione dei processi in esecuzione, della disinstallazione di programmi e della cancellazione di dati e informazioni concernenti l’attività di navigazione svolta con i principali browser. Si tratta pertanto di un applicativo utilizzabile per ottimizzare il sistema e la sua capacità di individuare spyware e adware lo rende adatto anche in termini di protezione da agenti malevoli.
Il suo utilizzo è piuttosto intuitivo, merito di un’interfaccia amichevole, realizzata per favorire anche gli utilizzatori meno esperti, i quali possono apprezzare anche la semplicità con cui si riesce a portare a termine la fase di installazione e la localizzazione in lingua italiana. Gli utenti più smaliziati possono invece sfruttare l’integrazione con il sistema mediante il menu contestuale per renderne ancora più immediata l’interazione. Al primo avvio viene consigliata l’attivazione della ricerca intelligente di cookie al fine di conservare le informazioni esistenti per l’accesso ad alcuni siti web, quali Gmail, Hotmail e Yahoo Mail.
L’intestazione della finestra principale offre un insieme di informazioni sul PC in uso riguardanti versione del sistema operativo, processore, RAM e scheda video. L’interfaccia è organizzata in quattro aree principali dedicate a pulizia, registro, strumenti ed opzioni, facilmente raggiungibili con icone collocate nella sua parte sinistra. “Pulizia” consente di pulire il sistema attraverso un’azione distinta svolta su Windows e applicazioni, prendendo in considerazione anche Internet Explorer, Firefox, Opera, Safari e Google Chrome. Consente di intervenire su diversi aspetti come cronologia, cookie, indirizzi web digitati di recente, file temporanei, documenti recenti, cartelle, cestino, appunti, cache, log e frammenti di file chkdsk. “Registro” permette di eseguire un’analisi profonda per determinare l’eventuale presenza di inconvenienti legati alla sua integrità. Vengono presi in esame tra gli altri librerie condivise mancanti, estensioni di file non usate, applicazioni, font, percorsi applicazioni, file di aiuto, installer, software obsoleto, esecuzioni automatiche, suoni eventi e servizi.
La sezione “Strumenti” consente primariamente di eseguire la disinstallazione efficace di applicazioni e di rinominarle. Essa lascia anche intervenire sui programmi che sono impostati per essere eseguiti all’avvio del computer o di Internet Explorer. Tale area fa inoltre eseguire il ripristino del sistema con la selezione dei punti desiderati e di distruggere in modo sicuro il contenuto dello spazio libero o di un intero drive mediante una sovrascrittura che può raggiungere 35 passaggi successivi. L’area “Opzioni” è a sua volta suddivisa in altre sezioni, utili a gestire al meglio CCleaner. “Impostazioni” si presta per configurare i parametri di base come ad esempio l’esecuzione dell’applicativo all’avvio del PC, l’inserimento di suoi riferimenti al menu contestuale del cestino, la ricerca automatica di aggiornamenti e il tipo di cancellazione tra normale (veloce) e sicura (lenta). ” Cookie” abilita la selezione di quelli da conservare, compresi gli elementi relativi ai browser Internet ed ai plugin Flash. La sottosezione “Personalizzate” permette di selezionare file e cartelle che il programma deve cercare di pulire, mentre ” Esclusioni” fa scegliere cartelle, file e voci di registro da escludersi durante la fase di rimozione. “Avanzate” propone infine impostazioni aggiuntive attraverso caselle di controllo per mostrare i risultati iniziali in dettaglio, eliminare file temporanei solo se più vecchi di 24 ore, nascondere messaggi di avviso, chiudere il programma dopo la pulizia, creare un salvataggio dei problemi riscontrati nel registry e minimizzare l’area di notifica.
Numerose le applicazioni installate nel sistema che si riescono ad analizzare, quali Microsoft Office, Adobe Photoshop, Gimp, Google Earth, BitTorrent, Skype, FileZilla, Adobe Flash Player, Microsoft Silverlight, VLC Media Player e Windows Media Player. CCleaner può dunque essere preso in considerazione da chi ricerchi un programma semplice da usare e configurare, dotato al contempo di specifiche capaci di renderlo un prodotto versatile per migliorare le prestazioni del proprio computer.
Sistema operativo: Windows XP – Vista – Windows 7
Freeware 4.01 MB)

CCleaner Portable 3.25 è la nuova versione per pendrive USB del famoso software di pulizia CCleaner. Gratuito e in italiano, mantiene tutte le funzioni della versione standard, e risulta l’ideale per ripulire dai file inutili qualsiasi PC sul quale puoi lavorareCCleaner è un’utility in grado di disinstallare applicazioni, pulire il registro di Windows ed eliminare file duplicati, temporanei, cookies e così via. In più, può ripulire anche i software di terze parti più famosi da elementi inutili. CCleaner Portable altro non è che la versione tascabile di CCleaner. È identico all’originale, ma non ha bisogno di installazione. Devi solo decomprimerlo in una cartella della tua chiave USB e il gioco è fatto.
Sistema operativo: Windows XP – Vista – Windows 7
(Freeware 3.75 MB)

Top