Ultim'ora News

AIFA: TUTTI I FARMACI SONO IN RETE

AIFA: tutti i farmaci sono in rete

Vi è mai capitato di ritrovare una medicina nell’armadietto senza bugiardino e non sapere a cosa serva o come vada presa? Niente paura: ora tutte le informazioni sui farmaci in circolazione in Italia sono a portata di click. L’Agenzia italiana del farmaco (AIFA) ha infatti appena pubblicato la prima banca dati ufficiale dei medicinali, tramite la quale si potranno conoscere con una semplice ricerca online tutte le caratteristiche di un prodotto, comprese le informazioni su efficacia e sicurezza.Attualmente sono caricati già 16mila documenti per un totale di 66.400 confezioni autorizzate. E i dati sono in costante aggiornamento. «È uno strumento elettronico unico a livello internazionale, validato dall’AIFA e dall’EMA, l’Agenzia europea del farmaco, – ha detto Luca Pani, direttore generale dell’AIFA – è evidente che sarà un grande vantaggio per il cittadino, per il medico, per il farmacista avere l’opportunità di verificare in tempo reale se i fogli illustrativi dei farmaci già acquistati o distribuiti nel frattempo siano stati aggiornati». Si tratta di una vera e propria rivoluzione nel mondo dell’informazione medica se si pensa che, solo nel 2012, le modifiche ai fogli illustrativi e ai riassunti delle caratteristiche del prodotto sono state 5mila.
Tramite il database, la cui navigazione è estremamente intuitiva, è ora possibile conoscere per ogni farmaco il numero di autorizzazione per la commercializzazione, l’elenco delle confezioni e sapere se un determinato farmaco è in circolazione oppure sospeso o revocato in Italia. Il progetto del farmaco online non si ferma qui. L’AIFA sta studiando anche un’app per visualizzare il database su dispositivi mobili come smartphone o tablet.
La banca dati del farmaco segue altri strumenti messi a punti dall’AIFA, come  i Registri dei farmaci sottoposti a monitoraggio e gli Algoritmi terapeutici per aiutare i professionisti a proporre la migliore terapia. «All’AIFA va riconosciuto il merito di aver fatto della trasparenza uno dei pilastri della sua attività istituzionale – ha detto il ministro della Salute Beatrice Lorenzin – ma anche di aver posto in essere, specie negli ultimi due anni, una serie di iniziative concrete per convertire un principio fondante in prassi istituzionale. In questo quadro, la nascita della Banca Dati del Farmaco rappresenta un ulteriore passo nella direzione già segnata».Vai alla Banca Dati Farmaci: https://farmaci.agenziafarmaco.gov.it/aifa/servlet/HomeDispatcher


Lascia il tuo commento

Devi essere loggato per inviare un commento Login

Hai trovato l'articolo interessante, cosa ne pensi, lasciaci un commento?

Lascia un Commento

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi