Ultim'ora News

MAURIZIO CASASCO: “LA PREVENZIONE NON HA PREZZO: DEFIBRILLATORI PER TUTTE LE SOCIETA’ SPORTIVE

Un’altra tragedia ha sconvolto domenica il mondo dello sport. Un giovanissimo calciatore, Matteo Roghi di appena 14 anni, ha perso la vita stroncato da un malore sul terreno di calcio. Immediato l’intervento del Presidente della Federazione Medico Sportiva Italiana, Prof. Maurizio Casasco.

25 Novembre 2013 – Un’altra tragedia ha sconvolto domenica il mondo dello sport. Un giovanissimo calciatore, Matteo Roghi di appena 14 anni, ha perso la vita stroncato da un malore sul terreno di calcio. Aveva appena segnato il gol del pareggio per la sua squadra. A nulla è servito l’intervento immediato dei sanitari del vicinissimo ospedale ed i tentativi di rianimarlo con il defibrillatore.
”Quando si verificano queste tragedie – commenta Maurizio Casasco, Presidente della FMSI (Federazione Medico Sportiva Italiana) – penso subito all’importanza della visita di idoneità sportiva. Nella categoria Giovanissimi sono obbligatori i controlli per praticare l’attività agonistica. Se in Italia l’incidenza delle morti sul campo è di 1 su 1.5 milioni, dieci volte inferiore al resto del mondo, è perché molte vite vengono salvate grazie all’attività di controllo”. Il passo successivo è la presenza sui campi del defibrillatore. “La presenza di questa apparecchiatura e del personale qualificato sono solo una tappa di un percorso più ampio – aggiunge Casasco – che parte dallo screening medico e prosegue con il protocollo del pronto soccorso sportivo, che serve per intervenire in caso di emergenza”. Defibrillatori, corsi per saperlo usare, visite: talvolta si pongono anche problemi di costi eccessivi per le società. “La prevenzione dei propri tesserati non può e non deve avere un prezzo. – conclude Casasco – Prendiamo l’elettrocardiogramma: è un esame che costa poche decine di euro e può salvare vite umane. Molte Società potrebbero spendere qualche soldo in meno in attività o attrezzature superflue per reinvestirli in esami approfonditi per tutelare la salute dei propri atleti”.
(Il ritratto della salute – Il quotidiano della prevenzione della FMSI – E-mail: redazione@ilritrattodellasalute.org)

**


Lascia il tuo commento

Devi essere loggato per inviare un commento Login

Hai trovato l'articolo interessante, cosa ne pensi, lasciaci un commento?

Lascia un Commento

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi